Bonus Formazione 4.0 2019

 

COS’È

E’ un credito d’imposta calcolato sul costo aziendale riferito alle ore e giornate di formazione dei dipendenti (anche apprendisti) impegnati in corsi di formazione (anche e-learning).

 

DESTINATARI

Il credito d’imposta spetta a qualunque tipologia di impresa che sottoponga il proprio personale dipendente a corsi di formazione aventi tematiche previste dal Piano nazionale Industria 4.0.

 

AGEVOLAZIONE

Il costo aziendale, ai fini del calcolo della spettanza del bonus formazione 4.0, è calcolato in base alla retribuzione del lavoratore dipendente, al lordo di ritenute e contributi, ratei del TFR, delle mensilità aggiuntive, delle ferie e dei permessi, maturati in relazione alle ore o alle giornate di formazione svolte nel corso del periodo d’imposta agevolabile nonché delle eventuali indennità di trasferta erogate al lavoratore in caso di attività formative svolte fuori sede.

Sono ammesse al credito d’imposta anche le spese relative a personale dipendente che partecipa come tutor o docente in attività di formazione.

La misura del bonus è:

  • 50% delle spese  sostenute con un tetto massimo di € 300k\anno per le PICCOLE IMPRESE;
  • 40% delle spese  sostenute con un tetto massimo di € 300k\anno per le MEDIE IMPRESE;
  • 30% delle spese  sostenute con un tetto massimo di € 200k\anno per le GRANDI IMPRESE.

 

ATTIVITA’ FORMATIVA

 

L’attività di formazione deve essere erogata:

  • da soggetti accreditati presso la Regione o presso i fondi interprofessionali;
  • da università pubbliche e private;
  • da soggetti in possesso della certificazione di qualità in base alla norma Uni En ISO 9001:2000 settore EA37;
  • da personale dipendente che partecipa come tutor o docente in attività di formazione.

 

L’attività formativa deve essere:

  • rivolta solo a personale dipendente (anche a tempo determinato e apprendistato);
  • essere pattuita ed espressamente disciplinata attraverso contratti collettivi aziendali o territoriali  
  • attinente gli ambiti:
  • big data e analisi dei dati;
  • cloud e fog computing;
  • cyber security;
  • sistemi cyber-fisici;
  • prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione e realtà aumentata;
  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo macchina;
  • manifattura additive;
  • internet delle cose e delle macchine e integrazione digitale dei processi aziendali.
     

 

UTILIZZO DEL BONUS

Il credito d’imposta:

  • può essere utilizzato esclusivamente in compensazione a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di maturazione, sostenimento delle spese ammissibili, presentando il modello F24 telematico;

 

VINCOLI

Per fruire del credito d’imposta, le aziende devono assolvere ai seguenti obblighi:

  • ottenere apposita certificazione rilasciata dal soggetto incaricato della revisione legale dei conti, che dichiari l’effettivo sostenimento delle spese  ammissibili e la corrispondenza delle stesse alla documentazione contabile predisposta dall’impresa;
  • essere in possesso di una relazione, rilasciata dal soggetto che eroga la formazione, che descriva le modalità organizzative ed i contenuti delle attività di formazione svolte, nonché dei registri nominativi di svolgimento delle attività formative sottoscritti sia dal dipendente che dal docente.